Tra i tanti riti storici della settimana santa che si svolgono a Cagliari, lo scorso venerdì mi è capitato di imbattermi in questa processione chiamata “Is Misterius”.

 

Per chi volesse saperne di più:

(tratto da Sardegnaevents.it)
A Cagliari le celebrazioni pasquali hanno inizio il venerdì Venerdi di Passione che precede la Domenica delle Palme , quando ha luogo la Processione dei Santi Misteri – Is Misterius organizzata dall’Arciconfraternita del Santissimo Crocifisso che ha sede nell’ Oratorio omonimo sito nella piazza San Giacomo. L’ anno della sua istituzione si fa risalire alla metà del secolo XVI quando la confraternita ebbe la sua sede nella cappella del Crocifisso situata all’ interno della chiesa di San Giacomo.
Partendo dall’Oratorio del Santissimo Crocifisso, i membri dell’ Arciconfraternita portano in processione i sette Simulacri popolarmente chiamati Santi Misteri o Sacri Misteri: statue lignee del 1750 circa opere dello scultore Giuseppe Antonio Lonis di Senorbì, che aveva la sua bottega nel quartiere di Stampace; ad ogni  STAZIONE, all’interno della chiesa viene portato un solo Mistero con la Madonna Addolorata  il tempo necessario per ricordare un passo della Via Crucis o Via Dolorosa  ed  intonareun canto: canto corale a 4 voci tramandato oralmente di generazione in generazione.